• Articolo , 3 settembre 2009
  • Marche/Energia: contributi pannelli solari, domande entro il 25/9

  • Scadra’ il 25 settembre il termine ultimo per presentare domanda di contributo per interventi su energia solare termica e risparmio energetico. I soggetti che possono partecipare sono imprese industriali, artigiane, del terziario, agricole e devono proporre progetti che possano garantire un determinato risparmio energetico in base a misuratori e criteri specifici. Si tratta di due […]

Scadra’ il 25 settembre il termine ultimo per presentare domanda di contributo per interventi su energia solare termica e risparmio energetico. I soggetti che possono partecipare sono imprese industriali, artigiane, del terziario, agricole e devono proporre progetti che possano garantire un determinato risparmio energetico in base a misuratori e criteri specifici. Si tratta di due bandi che dispongono di un budget complessivo di 260 mila euro ulteriormente incrementabile. I contributi unitari non possono superare il 25% dell’investimento ammesso e comunque i 20 mila euro per ogni impresa per i pannelli solari e i 30mila euro per il risparmio energetico. E’ quanto informa una nota regionale. Le agevolazioni rientrano nell’ambito della legge regionale 20 del 2003 – testo unico su industria, artigianato e servizi.
”Con questi interventi – ha spiegato l’assessore all’Energia Fabio Badiali – vogliamo incentivare il risparmio energetico sul territorio marchigiano, creando occupazione, riducendo le emissioni e quindi migliorando l’ambiente. E’ necessario investire in fonti rinnovabili, cercare di risparmiare energia e di utilizzarne forme meno inquinanti, prendendo esempio da quei paesi che gia’ da anni sono passati alla green economy”.
Il contributo regionale riguarda le spese sostenute per l’acquisto, il trasporto, l’installazione dei pannelli e dei relativi accessori. Ammesse anche le spese per l’acquisto di macchinari nuovi, per la relativa posa in opera e trasporto, per modifiche impiantistiche comprese le opere edili strettamente necessarie. Per quanto riguarda la decorrenza delle spese, sono ammesse quelle effettuate o da effettuare durante tutto il 2009. Il 2012 rappresenta il termine posto dal Protocollo di Kyoto per il raggiungimento degli obiettivi ambientali stabiliti; l’Europa e’ sulla buona strada. Nel 2007 – conclude una nota – l’Ue ha ridotto per il terzo anno consecutivo le sue emissioni di gas serra, e nel periodo 2008-2012 i Ventisette dovrebbero riuscire a conseguire, e forse anche a oltrepassare gli obiettivi di Kyoto.