• Articolo , 13 novembre 2010
  • Marco Mattei Assessore Ambiente Regione Lazio al fianco della Ricerca

  • “È l’occasione per testimoniare quanto impegno mettiamo sul fronte della mobilità, crediamo fortemente in una collaborazione tra gli Enti di ricerca, le imprese che producono i veicoli e investono sulle energie”, la dichiarazione in apertura dei lavori di Marco Mattei, Assessore Ambiente e Sviluppo Sostenibile Regione Lazio, sposa subito il significato dell’evento H2Roma e la […]

“È l’occasione per testimoniare quanto impegno mettiamo sul fronte della mobilità, crediamo fortemente in una collaborazione tra gli Enti di ricerca, le imprese che producono i veicoli e investono sulle energie”, la dichiarazione in apertura dei lavori di Marco Mattei, Assessore Ambiente e Sviluppo Sostenibile Regione Lazio, sposa subito il significato dell’evento H2Roma e la sua missione, cioè mettere allo stesso tavolo le istituzioni, la ricerca e l’industria, in un dialogo e confronto aperto.

“La manifestazione di H2Roma si integra perfettamente con l’obiettivo imposto ai Paesi UE di ridurre l’uso di fonti energetiche con idrocarburi, mi piace anche per l’importanza che dà agli sforzi nel campo della Ricerca, con le premialità per i giovani che troppo spesso arrivano ad età importanti senza una collocazione professionale certa” ha proseguito Mattei. Il rappresentante della Regione si è poi soffermato sul ruolo delle attività di governo sul fronte energetico: “Il mio approccio personale al problema, quindi il compito che spetta agli enti locali, è indirizzare la produzione verso la filiera corta, le istituzioni devono fare la differenza. I prossimi cinque anni saranno determinanti, c’è una sfida da cogliere nel preservare l’ambiente e nel creare una cultura ambientale per tutti, partendo dalla mobilità, passando dalla vivibilità dei luoghi nei quali operiamo fino alla bioedilizia”. Durante la conferenza stampa, inoltre, l’Onorevole Mattei ha voluto ringraziare, alla presenza dei media accreditati, gli esponenti della ricerca ed il comitato organizzatore di H2Roma per lo sforzo compiuto, lo ha fatto con una promessa: “Siamo al vostro fianco come siamo al fianco di tutti coloro che portano avanti le iniziative, dall’Università La Sapienza ai centri di ricerca CNR, ENEA e CIRPS, il nostro contributo non mancherà. Speriamo che in un momento di difficoltà come quello attuale l’impegno degli enti locali e delle Regioni sia per un modello di gestione del capitale diverso, a vantaggio dello sviluppo e della ricerca nel campo della mobilità sostenibile”. L’Assessore Mattei è anche intervenuto nel corso dell’assegnazione del Premio “Energia e Mobilità”, andato a ricercatori del Dipartimento di Ingegneria Meccanica dell’Università di Salerno e dell’Istituto di Tecnologie Avanzate per l’Energia “Nicola Giordano” di Messina, ricordando che “Chi indirizza le scelte, chi attua le politiche e decide le attività, ha un compito fondamentale: dare giusti stimoli alla Ricerca e alle Università; è un punto focale, far capire alla popolazione, cioè agli utenti, cosa sta avvenendo sul fronte energetico e tecnologico”.

Una precisazione a quanto già esposto nella introduzione al momento dell’apertura di H2Roma, in questa circostanza riproposta con in maniera ancora più incisiva, per far comprendere a chi partecipa ad H2Roma – o a chi ne apprende le tematiche dai giornali e dalla TV – che in questa manifestazione si vogliono radunare quante più realtà possibili per formarle alla cultura del rispetto per i consumi e della conoscenza delle innovazioni: “Avanti così, iniziative nelle quali confluiscono giovani degli istituti superiori e delle scuole medie, fanno la cultura di un paese e di una generazione. È un’età fondamentale per la crescita scolastica, capace di instaurare il seme del rispetto per l’ambiente e l’abitudine a cogliere il senso delle cose importanti. Grazie per questa iniziativa, saremo al vostro fianco” ha concluso l’Assessore alla Regione Lazio e allo Sviluppo Sostenibile.