• Articolo , 13 aprile 2011
  • Marea nera: conferenza servizi approva piano ambientale

  • Accelerare sulla revoca dei divieti ancora esistenti nelle spiagge interessate dallo sversamento di olio combustibile sul litorale del Nord Sardegna dello scorso gennaio e ultimare al più presto le bonifiche dei tratti di costa ancora eventualmente contaminati. Il tutto per restituire alle comunità quelle parti di territorio ancora precluse e per garantire un avvio senza […]

Accelerare sulla revoca dei divieti ancora esistenti nelle spiagge interessate dallo sversamento di olio combustibile sul litorale del Nord Sardegna dello scorso gennaio e ultimare al più presto le bonifiche dei tratti di costa ancora eventualmente contaminati. Il tutto per restituire alle comunità quelle parti di territorio ancora precluse e per garantire un avvio senza problemi della stagione estiva. Sono i risultati della Conferenza di servizi convocata oggi a Cagliari, a Villa Devoto, dal presidente della Regione Ugo Cappellacci per fare il punto sullo stato del risanamento dalla marea nera con Eon, enti e amministrazioni locali. Alla Conferenza erano presenti l’autorità delegata del Comitato regionale, Oscar Serci, e gli assessori del Turismo Luigi Crisponi e degli Enti locali Nicola Rassu, oltre ad Arpas di Sassari, Ispra, Province di Olbia Tempio e Sassari, i Comuni di Porto Torres, Sorso, Castelsardo, Stintino Santa Teresa Gallura, Aglientu, Valledoria, Badesi e Trinità d’Agultu, Direzione Marittima di Olbia.

La Conferenza ha anche approvato il piano di caratterizzazione ambientale (che riassume i quattro presentati e che rileva possibili contaminazioni dei siti), propedeutico al programma operativo che dovrà partire a brevissimo con un preciso crono-programma.

“Quello di oggi è stato un passaggio importante – ha sottolineato il presidente Cappellacci – perché siano velocizzate tutte le procedure di indagine ed eventuali bonifiche residue, in modo da garantire a brevissimo la fruibilità dei litorali. Voglio anche ringraziare il lavoro di squadra di enti e istituzioni interessati, un lavoro che oggi ha permesso di arrivare all’approvazione di un piano unico di caratterizzazione ambientale, condizione necessaria per accelerare tutto l’iter”.

Soddisfatti anche i sindaci e gli amministratori locali presenti all’incontro di oggi: “Sono state accolte le nostre richieste – ha detto il primo cittadino di Castelsardo, Matteo Santoni – sul campionamento con un sistema che permette risultati più adeguati”. Per Davide Tellini, assessore dell’Ambiente di Porto Torres, “si è fatto un buon lavoro di squadra, ora auspichiamo celerità sugli interventi di campionamento per rendere fruibili quanto prima le spiagge”. Anche per il sindaco di Santa Teresa, Stefano Pisciottu, la Conferenza è stata positiva: “Il fatto che si sia riusciti a proporre un unico piano é lodevole, ed è il frutto del lavoro condiviso. L’auspicio è che in temi brevi si compia la campagna di ripristino dell’immagine, calibrata sui vari territori”. Per il primo cittadino di Sorso, Giuseppe Morghen, “è stato positivo sia il risultato ottenuto che l’attività unitaria di Regione ed enti locali. Adesso occorre andare avanti con una tempistica che permetta la revoca delle ordinanze in tempi brevi”. “Un grande lavoro delle istituzioni che hanno operato unite – ha commentato invece Pietro Carzedda, assessore all’Ambiente della Provincia Olbia-Tempio – anche perché la Regione ha svolto un lavoro di coordinamento efficiente ed efficace. Ci auguriamo a questo punto che Eon concluda rapidamente le bonifiche”.

Dopo la conferenza di servizi è stato affrontato anche il tema del rilancio del territorio con un’adeguata campagna promozionale: l’assessore del Turismo ha auspicato che l’iniziativa, con il supporto di Eon, sia avviata al più presto in vista dell’imminente stagione estiva.