• Articolo , 16 gennaio 2009
  • Massa Lombarda: la nuova illuminazione pubblica è eco-compatibile

  • Potenziare l’illuminazione significa rendere la città più fruibile e più sicura. Per questo nei piani degli investimenti del Comune di Massa Lombarda che si sono succeduti in questi anni sono stati previsti gli interventi che hanno consentito e consentiranno di proseguire nel progressivo adeguamento e nella ristrutturazione di tutta la pubblica illuminazione. In questi giorni […]

Potenziare l’illuminazione significa rendere la città più fruibile e più sicura. Per questo nei piani degli investimenti del Comune di Massa Lombarda che si sono succeduti in questi anni sono stati previsti gli interventi che hanno consentito e consentiranno di proseguire nel progressivo adeguamento e nella ristrutturazione di tutta la pubblica illuminazione. In questi giorni è stato ultimato l’’intervento che ha coinvolto le vie Risorgimento, Castelletto, Fornace di Sopra, XXV Aprile, Borsellino, Dini e Salvalai e il parcheggio antistante al campo sportivo. Le opere realizzate, finalizzate a rendere più efficiente l’’illuminazione dell’’intera area introducendo i riduttori di potenza, garantiscono contemporaneamente un minor consumo di energia. Sono stati inoltre eseguiti lavori di interramento dei cavidotti, sostituzione dei corpi illuminanti con lampade conformi alla normativa regionale sulla limitazione dell’’inquinamento luminoso e trattamento dei pali, al fine di ristabilire la completa funzionalità della pubblica illuminazione nella zona sopra ricordata. Un simile intervento è stato posto in essere anche in tutta l’’area circostante il parcheggio dello stadio comunale, che ora gode di una migliore illuminazione. “Gli interventi sulla pubblica illuminazione rispondono al duplice obiettivo di migliorare, da un lato, la sicurezza della città e, dall’’altro, di assumersi al contempo la responsabilità di contribuire al miglioramento dell’’ambiente in cui si vive, in particolar modo risparmiando energia e riducendo le emissioni nocive – ha detto il sindaco Linda Errani -. Il Libro Verde sull’’efficienza energetica afferma che il settore della pubblica illuminazione rappresenta il 3% delle emissioni di CO2 ed è il punto di partenza ideale per migliorare la sostenibilità ambientale del nostro stile di vita ed avvicinare l’’Italia agli obiettivi fissati dal protocollo di Kyoto. Tutela dell’’ambiente, incremento della sicurezza e riduzione dei costi a carico del Comune e dei cittadini sono i tre obiettivi alla base di interventi come questo appena concluso””.