• Articolo , 8 luglio 2008
  • Merkel: accordo su clima, ma senza scappatoie

  • La preoccupazione del cancelliere tedesco sull’applicazione concreta degli accordi presi in questa riunione del G8, su probemi che non sono più rimandabili ed eludibili, nemmeno in parte

“Il mondo non potrà più scappare dai propri obblighi”. Con questa frase lapidaria, Angela Merkel, cancelliere tedesco, ha accolto l’accordo sulla riduzione dei gas serra, raggiunto dai leader del G8, definendolo un passo in avanti nella lotta ai cambiamenti climatici, ma evidentemente facendo appello alla coerenze e alla fedeltà nei confronti della parola data durante il vertice giapponese.
“Si tratta di un significativo passo in avanti rispetto al G8 di Heiligendamm”, ha poi dichiarato la stessa Merkel ai giornalisti, dove, in effetti, questo tipo di impegno era stato solo “preso seriamente in considerazione”.
I Paesi membri del G8 si sono accordati per dimezzare le emissioni di gas serra entro il 2050. “Ciò significa che ora la comunità internazionale non potrà più scappare dai propri obblighi”.