• Articolo , 17 dicembre 2009
  • Merkel giudica negativamente il no della Cina

  • La Cina dialoga con gli Stati Uniti sull’opportunità di continuare le trattative e arrivare ad un accordo condiviso l’anno prossimo.

(Rinnovabili.it) – Il cancelliere della Germania Angela Merkel commenta amaramente le ultime dichiarazioni che sono giunte dalla delegazione cinese, in merito all’impossibilità di concludere un accordo.
“Le notizie che ci arrivano non sono buone – ha commentato la Merkel – Attualmente i negoziati non sono promettenti ma certamente mi auguro che la presenza di oltre 100 capi di Stato e di governo possa dare il giusto impulso all’evento”. Ma si capisce come si tratti più di una dichiarazione di speranza che di una constatazione realistica.
Infatti la Cina ha informato gli Stati che, a suo parere, non c’è modo di arrivare ad una soluzione comune e condivisa per la riduzione delle emissioni di carbonio questa settimana.
Il funzionario, che ha riferito l’annuncio all’agenzia di stampa britannica Reuters, ha detto che secondo la Cina si potrà giungere al più ad “una breve dichiarazione politica di qualche tipo”, non chiarendo nemmeno la natura di questa dichiarazione.
Dal canto suo Obama, principale destinatario del messaggio, auspica “un accordo operativo” di natura essenzialmente politica, rinviando al 2010 un accordo finale e definitivo.