• Articolo , 5 agosto 2010
  • Micronesia, leader uniti per lanciare una ‘iniziativa green’

  • Il presidenti di Palau, delle Marshall e degli Stati Federati micronesiani hanno dato il via libera alla costituzione della Green Energy Micronesia Initiative. Un’alleanza strategica per svincolarsi dall’eccessiva fluttuazione dei prezzi dell’energia puntando sulle fonti pulite

(Rinnovabili.it) – Uniti per dare vita ad un’alleanza verde per il futuro delle loro splendide isole. I presidenti degli Stati Federati di Micronesia, riuniti nel Pacific Islands Forum di Vanuatu, hanno dato il via libera alla realizzazione di iniziative congiunte per la produzione di energia pulita. I presidenti di Palau, delle Isole Marshall e degli Stati Federati micronesiani hanno infatti lanciato quella che è stata battezzata come _Green Energy Micronesia Initiative._ Una scelta, quella di questa partnership, fatta per rendere energeticamente autonome le isole e “per svincolarsi – come ha sottolineato il presidente degli SFM Emmanuel Mori – dalla fluttuazione costante dei prezzi dell’energia, visto che il fabbisogno energetico delle isole è maggiore rispetto a quanto ogni stato possa permettersi”.
Nel corso del Forum il presidente di Palau, Johnson Toribiong, ha anche annunciato che tra gli obiettivi della neonata Green Energy Micronesia Initiative ci sarà il raggiungimento del 20% di elettricità prodotta da fonti rinnovabili entro il 2020 e l’adozione di sistemi ad alta efficienza energetica. “Fino ad ora – ha sottolineato Toribiong – abbiamo distribuito ai nostri cittadini circa 20.000 lampade fluorescenti che hanno sostituito le lampade tradizionali. Abbiamo anche migliorato in generale l’efficienza e l’approvvigionamento di combustibile con generatori più efficienti. Ma soprattutto abbiamo rafforzato la convinzione nella nostra popolazione che sia necessario risparmiare energia”.