• Articolo , 22 luglio 2009
  • Microturbine per auto ibride a maggiore autonomia

  • L’israeliana ETV Motors Ltd. ha annunciato il successo della fase di prova del suo Extended Range Electric Vehicle (EREV) testato in un modello ibrido della Toyota Prius

(Rinnovabili.it) – ETV Motors Ltd, start-up israeliana sta sviluppando un progetto da 12 milioni di dollari per immettere sul mercato un’efficiente tecnologia di propulsione da destinare ai veicoli elettrici ibridi. Parliamo dell’Extended Range Electric Vehicle (EREV) dotato di una microturbina a gas, al posto del più tradizionale motore a combustione, e batterie al litio ad alta densità di accumulo in grado di generare 4,7 volt e che rimpiazzano i più tradizionali dispositivi di accumulo da 3,2 volt.
Il sistema è dotato di un avanzato scambiatore/recuperatore di calore e sfrutta nanotecnologie e principi di ingegneria aeronautica per offrire una maggiore efficienza energetica, assicurando così un’autonomia fino a 80 km con un “pieno” elettrico.
I generatori elettrici a micro turbogas hanno il vantaggio di possedere un’alta densità di potenza rispetto a ingombro ed peso, bassissime emissioni e poche (anche una sola) parti in movimento, oltre ovviamente alla possibilità di utilizzare la maggior parte dei combustibili commerciali, dal gas naturale al biogas. Il prodotto finale, stando a quanto riferisce la società, dovrebbe essere pronto per gli ultimi test il prossimo anno. Il prototipo è stato finora testato sul modello ibrido della Toyota Prius attualmente in commercio, confermando da subito i primi risultati positivi.