• Articolo , 29 maggio 2007
  • Milano “capitale dell’energia pulita”

  • Tramite un accordo tra il comune a l’azienda municipalizzata dell’energia, si allarga il numero di utenti raggiunti dal teleriscaldamento. Minor inquinamento e bollette più “leggere” i risultati previsti

Riscaldarsi, rispettare l’ambiente e risparmiare in bolletta: questi i tre obiettivi dell’accordo siglato tra il sindaco di Milano, Letizia Moratti, ed il presidente dell’AEM (Azienda Energetica Municipale), Giuliano Zuccoli, per la realizzazione di una rete di teleriscaldamento fruibile da circa 250 mila residenti. Il progetto prevede la realizzazione sul territorio cittadino di nove nuovi impianti di cogenerazione collegati a reti di teleriscaldamento. L’entrata in funzione degli impianti consentirà una riduzione significativa di PM10 e di anidride carbonica, valutabile attorno al 4%, nonché risparmi attesi per gli utenti da 400 fino a 1000 euro l’anno. “La convenzione – ha dichiarato Zuccoli – pone per l’AEM l’obiettivo ambizioso di estendere il teleriscaldamento ad una larga parte della città scegliendo la strada dell’innovazione tecnologica. Per farlo, i nostri tecnici hanno ottimizzato le migliori esperienze esistenti, come quella di Goteborg in Svezia, riuscendo a raggiungere un indice di rendimento vicino a 3. Su questa strada, potremo andare oltre i prototipi, seppur eccellenti, e pensare ad una serie di impianti industriali”. (fonte Corriere.it)