• Articolo , 3 giugno 2010
  • Milano apre le porte alla green economy

  • Cinque giorni dedicati alla sostenibilità, all’edilizia low carbon, alla gestione dei rifiuti per la generazione di energia tra workshop e incontri dedicati a curiosi e ad esperti del settore

(Rinnovabili.it) – Apre oggi a Milano la terza edizione del “Festival Internazionale dell’Ambiente”:http://www.festival-ambiente.com/ in svolgimento nel capoluogo lombardo fino al 6 giungo, dove sarà possibile discutere e confrontarsi su tematiche ambientali. Tra gli elementi di maggiore risalto all’interno del fitto “calendario di eventi”:http://www.festival-ambiente.com/programma/il-programma.asp la tutela della sostenibilità ambientale in relazione all’attività antropica, la cui sensibilità è cambiata nel tempo con l’aumentare della consapevolezza ecologica della società, cercando di mettere in risalto la necessità di un approccio multidisciplinare che coinvolga i diversi attori.
Dibattiti, workshop, spettacoli e laboratori coinvolgeranno gli interessati, cittadini e addetti ai lavori, sulle tematiche legate alla green economy e ai nuovi modelli di sviluppo utili per affrontare la crisi economica mondiale e i crescenti bisogni energetici con la speranza di un futuro più vivibile basato su soluzioni innovative per la produzione, la gestione e il consumo di energia, con particolare attenzione alle fonti rinnovabili, all’efficienza energetica e allo sviluppo delle tecnologie pulite.
Tra gli eventi di maggiore rilevanza per la giornata odierna il convegno sul GreenTailing, incentrato sulle prospettive e le innovazioni eco-sostenibili che negli ultimi anni sono state adottate nell’ambito del mondo del retail e dello shopping per poi affrontare, nella giornata di venerdì, la condizione delle città future fondate sullo sviluppo sostenibile anche attraverso l’analisi di progetti e costruzioni zero emission e a basso impatto ambientale sottolineando l’importanza della salvaguardia delle biodiversità ribadendo la necessità della creazione di aree di tutela e di parchi senza tralasciare la sempre attuale tematica della gestione dei rifiuti per la generazione di energia.