• Articolo , 5 luglio 2007
  • Milano: metano per tutti, scuole in primis

  • La Giunta comunale ha stanziato 68 milioni di euro da utilizzare in tre anni per convertire a metano tutti gli edifici comunali, partendo da quelli scolastici. Secondo le stime si potrebbe ottenere un risparmio di 5.400 tonnellate di anidride carbonica

A partire dal prossimo 16 settembre, ed entro i prossimi tre anni, verranno completati i lavori per alimentare a metano tutti gli edifici comunali di Milano, molti dei quali risultano oggi ancora alimentati a gasolio. È quanto ha deciso la Giunta comunale, che ha destinato all’operazione 68 milioni di euro. Si stima che solo mediante questi interventi si potrebbe ottenere ogni anno un risparmio di 5.400 tonnellate di anidride carbonica non immesse in atmosfera. È stata quindi pubblicata una gara d’appalto europea per l’affidamento delle attività di fornitura dei combustibili, conduzione, manutenzione, interventi di riqualificazione e di miglioramento degli impianti termici, di climatizzazione e ausiliari degli edifici demaniali e scolastici comunali. Si partirà dalla certificazione energetica di tutti gli edifici, a cominciare dalle scuole, con il rilascio di un attestato. ‘Si tratta di un passo fondamentale per il miglioramento ambientale che la Giunta si è posta fin dall’inizio del mandato contribuendo a ridurre il livello delle emissioni prodotte dai riscaldamenti nella nostra città’, ha dichiarato l’assessore all’Ambiente, Edoardo Croci. (fonte Comune.milano.it)