• Articolo , 18 febbraio 2011
  • “M’Illumino di meno”, sulla settima edizione sventola il tricolore

  • Si spengono le luci e si accendono i tricolore nella giornata che oltre a promuovere il risparmio energetico e la produzione di energia da fonte rinnovabile vuole ricordare l’importanza e il rispetto delle tradizioni

Cene a lume di candela, fontane che si tingono dei colori simbolo dell’Italia e manifestazioni arricchiranno la settima edizione di ““M’Illumino di Meno””:http://caterpillar.blog.rai.it/milluminodimeno/ la giornata che dal 2005 è simbolo del risparmio energetico e dell’attenzione all’ambiente.
Programmata per oggi, 18 febbraio, la campagna a basso consumo coincide con l’anniversario in cui il nostro paese festeggia i 150 anni dall’Unità d’Italia; per questo potrebbe capitare di vedere le facciate dei palazzi o i principali monumenti delle città aderenti all’iniziativa illuminarsi di rosso bianco e verde, ma in maniera rigorosamente sostenibile, per comunicare che illuminare si può, ma a basso consumo è meglio!
Una giornata, quella del risparmio energetico, che grazie al web e alla radio ha passato i confini della penisola ricevendo consensi anche in Europa e oltre oceano grazie alla possibilità di iscriversi e comunicare la propria iniziativa direttamente sul portale internet della trasmissione radiofonica di RadioDue “Caterpillar”, ideatrice dell’appuntamento a cui hanno aderito più di 4000 tra cittadini, aziende, imprese e scuole. Oggi alle 17 in diretta dal Castello di Rivoli Caterpillar riceverà le telefonate dagli ideatori delle manifestazioni più significative. Inoltre, sempre durante la diretta, “150 sindaci”:http://caterpillar.blog.rai.it/milluminodimeno/150-sindaci/ di altrettanti comuni aderenti sottoscriveranno l’impegno a guidare le proprie amministrazioni in maniera sostenibile stringendo il simbolo della propria carica, la fascia tricolore di primo cittadino. Ma lo stesso Castello non sarà da meno: è stata infatti organizzata la manifestazione collettiva nell’ambito del progetto “*_Italiae. 150 eventi in piazza per ri-disegnare l’Italia_*”:http://www.italia150.it/ita/Verso-il-2011/2010/Italiae.-150-eventi-in-piazza-per-ri-disegnare-l-Italia con l’intento di diffondere la cultura e le tradizioni italiane.
A dare validità ai progetti il decalogo pubblicato per supportare i consumatori durante le attività quotidiane intitolato “Buone abitudini per il 18 febbraio (e anche dopo!)”:

1. spegnere le luci quando non servono;
2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici;
3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria;
4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola;
5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre;
6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria;
7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne;
8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni;
9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni;
10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

In una giornata tra patriottismo e risparmio energetico spicca l’inizia di Terranostra, l’associazione agrituristica di Coldiretti che per oggi offre rispetto delle tradizioni italiane con menu a chilometri zero che, per onorare il centocinquantesimo anno dell’Unità italiana, avranno i tre colori simbolo del paese in Veneto, cene a lume di candela nelle Marche, illuminazione a led in provincia di Frosinone per poi passare a cene illuminate solo dal firmamento ad Alessandria e a sconti per invogliare i clienti a consumare a basso impatto ambientale in Sardegna.
“Luci spente per illuminarsi con il sole degli altri paesi” è invece l’iniziativa proposta dallo Sportello Energia del comune di Pesaro che mette a disposizione di chi si collegherà al sito internet “accendi il sole con un click”:http://www.accendiilsoleconunclick.it/ in collegamento tramite webcam con parti del pianeta in cui ancora splende il Sole e si potranno ottenere importanti informazioni sull’efficienza e sul risparmio energetico visitando il punto di informazione appositamente istituito con il sostegno di Legambiente.
A livello nazionale l’Associazione ambientalista spegnendo la luce accenderà il tricolore promuovendo il black-out energetico e affidandosi a led, torce e luci delle biciclette invitando gli sportelli energia ad un’apertura serale straordinaria a lume di candela che metta a disposizione dei cittadini che vogliono ricevere informazioni sull’istallazione domestica di dispositivi per la generazione di energia da fonte rinnovabile. Un coinvolgimento che metterà alla prova tutta l’Italia, da nord a sud: a Varese una lunga fila di biciclette con i fanali colorati di bianco verde e rosso attraverseranno la città mentre a Genova verrà presentato il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile mentre a Palermo verranno spente le luci del teatro Politeama e del teatro Massimo sulla cui scalinata verrà proiettato un gioco di luci a basso consumo che disegneranno il tricolore sulle note dell’Inno di Mameli.
Anche Roma e il Palazzo del Quirinale partecipa a M’Illumino di Meno con lo spegnimento delle luci per 15 minuti e l’accensione di un tricolore _a basso consumo_ sulla facciata principale.