• Articolo , 8 aprile 2011
  • Minervini: “In arrivo 1.500 biciclette per gli universitari pugliesi”

  • Millecinqucento biciclette e ancora, ciclofficine e cicloposteggi in tutti le università Pugliesi. Sono queste le prime attività del progetto Cicloattivi Università presentato questa mattina dall’assessore alla mobilità Guglielmo Minervini ai rappresentanti degli studenti dell’Ateneo di Bari. “Le biciclette arriveranno a settembre – ha spiegato Minervini – una parte saranno affidate alle case degli studenti per […]

Millecinqucento biciclette e ancora, ciclofficine e cicloposteggi in tutti le università Pugliesi. Sono queste le prime attività del progetto Cicloattivi Università presentato questa mattina dall’assessore alla mobilità Guglielmo Minervini ai rappresentanti degli studenti dell’Ateneo di Bari. “Le biciclette arriveranno a settembre – ha spiegato Minervini – una parte saranno affidate alle case degli studenti per i fuori sede, un’altra parte saranno assegnate direttamente agli studenti. Oggi e nelle prossime tappe nelle altre città universitarie chiediamo agli studenti di aiutarci a definire un metodo condiviso e partecipato di assegnazione e di circolazione per un utilizzo effettivo”. Le biciclette saranno pieghevoli. “L’obiettivo – ha sottolineato l’assessore – è quello di rendere feriale e ordinario l’uso delle due ruote, magari combinato con altri mezzi di trasporto pubblico. Le bici sul treno viaggiano già gratis grazie all’impegno della regione e, ripiegate, potranno essere trasportate anche sui bus. È importante che il cambiamento passi dalla testa delle persone. La mobilità sostenibile è una questione di cultura più che di infrastrutture. Per questo abbiamo individuato come target sensibile tutti gli studenti: dai bambini delle scuole primarie con il pedibus a quelli delle scuole medie attraverso la messa in sicurezza di percorsi casa-scuola da percorrere in bicibus, fino a questa azione con gli universitari”. Cicloattivi Università sarà ora presentato negli altri poli universitari pugliesi. Intanto gli studenti possono già far pervenire le loro proposte attraverso la community del portale della mobilità (mobilita.regione.puglia.it).