• Articolo , 22 ottobre 2009
  • Mini-idro: le Filippine cercano investitori per 11 progetti

  • Undici impianti con una capacità singola tra i 20 e i 40 MW. La PNOC Renewables Corp cerca finanziatori del settore privato per dare un nuovo impulso al settore dello sviluppo nazionale

(Rinnovabili.it) – Negli obiettivi di crescita economica ed energetica delle Filippine fa capolino l’idroelettrico di piccole dimensioni: la società PNOC Renewables Corp., filiale della statale Philippine National Oil Co., ha fatto recentemente sapere che sta cercando investitori, locali e stranieri, per sviluppare 11 progetti di mini idro per una capacità complessiva di 300 megawatt.
A darne l’annuncio lo stesso presidente della compagnia, Pedro Maniego, che in conferenza stampa ha illustrato le aree di probabile interesse, dando il benvenuto agli investitori del settore privato che saranno interessati all’opera.
Due di questi progetti, un impianto da 6,8 MW in Palawan e 7 MW nel Negros Orienta, sono in realtà già in avanzata fase di attuazione, dal momento che la compagnia ha già completato gli studi di progettazione e di fattibilità ed ha acquisito le necessarie autorizzazioni, compresi i permessi idrici, certificati di conformità ambientale, e le convalide del governo municipale e locale. L’intenzione della PNOC Renewables è quella di non perdere tempo e portare a termine almeno quattro degli 11 impianti entro la fine del 2010; le domande per i contratti di servizio sono tuttavia ancora in attesa di approvazione da parte del Department of Energy.