• Articolo , 30 settembre 2009
  • Minieolico: Northern Power System sbarca in Europa

  • Northwind100, la potenza deille piccole taglie conquista scuole, ospedali e edifici pubblici.

(Rinnovabili.it) – Sulla scia del successo del piano Northwind 100, capolavoro della tecnologia eolica, l’impresa americana Northern Power System, realizzatrice del progetto, ha preso nuovi accordi per espandere la propria innovazione nel campo della produzione di energia direttamente da vento, anche in Europa.
Northwind 100, le cui turbine eoliche hanno una potenza che si aggira dai 60 ai 100 chilowatt, può già vantare un fatturato di 5 milioni di euro, prodotto dell’investimento nei più disparati prospetti e piani di lavoro.
Sarà Reinout Oussoren, amministratore delegato nominato per la sede svizzera di Zurigo, a gestire il lavoro di vendita, promozione e fidelizzazione presso altri gestori nel vecchio continente e contribuire così a diffondere l’efficenza del metodo “Permanent Magnet Direct Drive technology”:http://www.northernpower.com/technology/index.php, in cui Northern Power System si è specializzata.
Il connubio dei magneti permanenti con il metodo del Direct Drive, all’avanguardia nel settore, massimizza la resa energetica, evita quindi sprechi, e permette di risparmiare sulla manutenzione e sulla produzione di rumore. Inoltre il Direct Drive vanta un estetica in grado di adattarsi facilmente a molti edifici e a diverse tipologie di infrastrutture. Ad esempio in Gran Bretagna è stato utilizzato in scuole ed ospedali. In Italia, alcuni piccoli gestori lo hanno adottato avvalendosi dei vantaggiosi costi; 0,30 centesimi per ogni kWh e per tutte le installazioni non oltre i 200 MW di potenza.
Grazie alla partnership con il Dipartimento dell’Energia e il National Renewable Energy Laboratory (NREL), Northern Power System ha influito enormemente con le sue tecniche avanzate nella resa e nella produttività del settore del vento.