• Articolo , 30 giugno 2008
  • Ministero dell’Ambiente: altri 88 progetti “baciati” dal sole

  • Con Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 24-04-2007 sono stati individuati gli altri soggetti ammessi al Bando per il finanziamento di impianti solari termici

Si è conclusa la seconda fase del bando “Il sole negli Enti pubblici”, rivolto alle Pubbliche Amministrazioni e gli Enti Pubblici, e finalizzato alla realizzazione di impianti solari termici per la produzione di calore a bassa temperatura realizzati su edifici pubblici, offrendo particolare sostegno agli interventi realizzati tramite il meccanismo del finanziamento tramite terzi. Il Ministero dell’Ambiente ha stanziato per questa iniziativa, che si era aperta a giugno dello scorso anno, oltre 10 milioni di euro più un’ulteriore integrazione di 2 milioni. Le tecnologie incentivate nel bando sono finanziabili nella misura del 50% dei costi ammissibili, salvo i casi in cui la quota dell’investimento a carico del soggetto proponente sia coperta attraverso il finanziamento tramite terzi operato da una ESCO (Energy Service COmpany), per i quali è previsto un contributo fino al 65% dei costi ammissibili. Nella prima fase erano 108 gli edifici solari ammessi a un finanziamento di euro 4.603.799,35 per un totale di 7.000 kW di potenza installata che comporteranno una produzione di circa 9 milioni di kWhth (chilowattora risparmiati) l’anno, evitando l’emissione di 20.000 tonnellate di CO2 annuali. In questa seconda trance sono stati ammessi a cofinanziamento 88 strutture pubbliche per un importo complessivo pari a euro 4.269.323,89 e riguardano varie tipologie di intervento in edifici scolastici, asili nido, palestre, piscine e centri sportivi. Premiate anche case di riposo e centri per anziani, alcune sedi di aziende municipali e molte carceri.