• Articolo , 5 febbraio 2009
  • Misure contro la crisi, ma anche a favore dell’ambiente

  • Le voci si rincorrono, ma le misure vere le sapremo solo domani e comunque alla fine della seduta del consiglio dei ministri. Vediamo quali sono le indiscrezioni che girano oggi

Se ne parla già da qualche giorno e ieri le voci si erano intensificate, con i primi numeri e le prime indiscrezioni sulle misure anticrisi che il governo dovrebbe adottare durante la seduta di domani.
Mercoledì per esempio si era parlato di 1000 euro di sconto per le auto (ma prima ancora si era detto 1500 da aggiungere ad altri 1500 che avrebbero scontato le stesse case automobilistiche). Sempre per le auto, 3 anni di bollo gratis in caso di rottamazione. Sono 300 invece gli euro di sconto, più un anno di bollo gratis, per l’acquisto di ciclomotori Euro3 e delle particolari agevolazione per i veicoli cosiddetti puliti. Ma si parlava anche di anche detrazioni Irpef del 20% per comprare elettrodomestici e arredamento, per chi ristruttura casa.
Oggi, alla vigilia, circolano voci diverse. Gli incentivi per le auto verdi arriverebbero fino a duemila euro. Bonus da mille euro e niente bollo per tre anni invece a per chi rottama l’automobile. Sconti confermati per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici a chi decide di ristrutturare. Ma il ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola, poi il premier in prima persona mettono le mani avanti, denunciando cifre sbagliate.
E andiamo a cercare di capire meglio settore per settore quali sarebbero i provvedimenti e i numeri, sempre ancora con il beneficio del dubbio.

_Mobili ed elettrodomestici_. Detrazione Irpef del 20% per chi compera mobili ed elettrodomestici, come li chiama il premier, “bianchi”: frigoriferi, lavastoviglie, lavatrici, a basso consumo (vedi ad esempio quelli di “classe A”). Lo sconto masimo di 10.000 euro valido entro i primi nove mesi del 2009.

_Auto_. Incentivo da 1.000 euro per l’acquisto di una modello euro 4 o euro 5 – con rottamazione di uno euro 0, euro 1 e euro 2 (di almeno 10 anni). Forse anche l’esenzione del bollo auto per tre anni.

_Bonus “verde” e moto_. Per le vetture a metano, gpl, elettriche e idrogeno il bonus potrebbe ammontare a 2.000 euro (1.500 sono già previsti dalla normativa in vigore). Per le moto, incentivo da 300 euro per l’acquisto di un modello euro 3, con rottamazione di un modello euro 0 o euro 1. Esenzione bollo per un anno.

_No alla tassa per i Suv_. Nessuna penalizzazione fiscale per auto di lusso ad alto impatto ambientale. L’ipotesi circolata nei giorni scorsi era stata duramente contestata dalle imprese di settore.

_Imprese_. Faciltazioni fiscali per l’aggregazione delle piccole e medie imprese e modifiche alle norme sulla rivalutazione dei beni strumentali