• Articolo , 15 ottobre 2010
  • Mobilità elettrica, Renault-Nissan incassa anche il sì di Ankara

  • Siglato un memorandum d’intesa tra Renault-Nissan e il comune di Ankara che prevede la realizzazione di un network di ricarica cittadina attiva entro il 2011 e l’acquisto di cento nuovi mezzi elettrici che faranno parte della flotta dei veicoli utilizzati dal municipio

(Rinnovabili.it) – Renault-Nissan aggiunge un nuovo tassello nella rete di alleanze “verdi” siglate con le grandi città europee per promuovere le mobilità elettrica sul territorio urbano. Dopo l’annuncio dell’accordo siglato nelle scorse settimane con il comune di “Amsterdam”:http://www.rinnovabili.it/nissan-renault-presto-1000-veicoli-elettrici-per-le-strade-di-amsterdam-801316 , questa volta è toccato ad Ankara sottoscrivere un memorandum d’intesa per sviluppare l’uso delle auto elettriche anche nella capitale turca. L’accordo ha come obiettivo la realizzazione di una partnership tra Renault-Nissan Alliance e la municipalità di Ankara per sviluppare una rete di ricarica elettrica che dovrebbe essere lanciata nel corso del 2011 e lo sviluppo di tutti i servizi collegati oltre all’acquisto di circa 100 veicoli elettrici che faranno parte della flotta di mezzi a disposizione del municipio. L’accordo, che è stato firmato ieri dal sindaco della città Melih Gökçek, da Jacques Chauvet, presidente della sezione Euromed di Renault e da Ibrahim
Aybar, Amministratore Delegato della Renault, impegnerà a breve entrambe le parti in una serie di progetti comuni.
Secondo il memorandum d’intesa, infatti, il comune turco e la compagnia dovranno portare avanti una serie di lavori preliminari per favorire l’adozione e la promozione dell’uso di veicoli elettrici, con l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 e gli effetti del riscaldamento globale. Nelle prossime settimane verrà costituito un gruppo di lavoro per progettare la realizzazione delle infrastrutture necessarie a rendere possibile l’uso dei mezzi elettrici entro il 2011. Il gruppo lavorerà principalmente sul potenziamento dei progetti che possano favorire l’uso delle auto elettriche nel contesto cittadino, centrati in particolare sullo sviluppo delle reti di ricarica, sulla loro istallazione e sui regolamenti che ne disciplinano la realizzazione, oltre allo sviluppo di progetti speciali per incrementare il numero dei veicoli non inquinanti nella capitale turca.