• Articolo , 29 marzo 2011
  • Mobilità, Londra metterà su strada 90 nuovi bus ibridi

  • 13 milioni di sterline investiti nel trasporto pubblico dal 2009 ad oggi. Londra punta sulla mobilità sostenibile ibrida per raggiungere i target anti emissioni

(Rinnovabili.it) – L’impegno del Regno Unito in favore della diffusione di mezzi di trasporto a basso impatto ambientale si sta ulteriormente concretizzando. Ne dà notizia il governo che ha assicurato alla TfL (Transport for London) un finanziamento extra del valore di 3 milioni di sterline per l’acquisto di 90 nuovi autobus ibridi a due piani, nel tentativo di migliorare la qualità dell’aria della capitale.
I nuovi mezzi per il trasporto pubblico lavoreranno principalmente sulle strade più inquinate della città, andando ad implementare un piano di sostenibilità che già nel 2009 e nel 2010 ha ottenuto un importante sostegno economico, per un totale che ad oggi ammonta a di 13 milioni di sterline.
Grazie a questa decisione, ha comunicato un portavoce della TfL, a Londra le strade del centro saranno percorse da 240 autobus ad alimentazione ibrida aiutando così il paese a raggiungere i propri obiettivi antiemissioni e arrivando a far circolare entro la fine del 2012 circa 300 mezzi di trasporto pubblico a basso impatto.
A tal proposito Mike Weston, direttore delle operazioni alla London Buses, ha dichiarato che Londra è sulla buona strada per convertire il trasporto pubblico alla sostenibilità visto che i nuovi mezzi sono in grado di ridurre le emissioni di anidride carbonica del 40% utilizzando un terzo in meno del carburante rispetto ai tradizionali autobus alimentati con diesel.
“Stiamo facendo progressi eccellenti in questa nuova ed entusiasmante tecnologia e rimaniamo impegnati a massimizzare il numero dei nuovi autobus ibridi che entreranno in servizio dal 2012”.