• Articolo , 25 gennaio 2008
  • Moratti, quattro incontri internazionali per scommettere sull’ambiente

  • Davos, Bruxelles, New York nell’agenda del sindaco milanese per presentare i progetti che renderanno il futuro più sostenibile

Sviluppo dei mezzi pubblici, Ecopass, nove milioni di metri quadrati di nuovo verde pubblico, teleriscaldamento ed una serie di interventi mirati per un totale di 3,5 miliardi di euro: un’importante scommessa sull’ambiente, della salute e dello sviluppo sostenibile che il Comune di Milano ha deciso di intraprendere. Nelle prossime settimane porterà i propri progetti a quattro incontri internazionali in programma a cominciare da Davos cittadina svizzera, dove il sindaco, Letizia Moratti, è stato invitato per il Forum economico mondiale. Il 29 e 30 gennaio sarà la volta di Bruxelles, dove alcuni sindaci europei, tra cui la stessa Moratti, sigleranno un accordo tra amministratori locali per ridurre, entro il 2020, le emissioni di anidride carbonica e nello stesso tempo aumentare della stessa percentuale l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili e il risparmio energetico. Il 4 e 5 febbraio il sindaco sarà a Milano, al secondo simposio internazionale dei 140 delegati del Bie, il Buerau international des Expositions, per poi volare l’11 febbraio New York, all’assemblea generale delle Nazioni Unite, su invito del presidente Srgjan Kerim. Milano è dunque pronta per la sua rivoluzione verde, in attesa di conquistare l’Expo il 31 marzo.