• Articolo , 5 marzo 2008
  • Moto ondoso: mega boa da 1.5 Mw

  • La Orecon sfida gli Oceani e le grandi profondità marine progettando una boa offshore del diametro di 40 metri

La compagnia Britannica Orecon ha progettato e prodotto un nuovo sistema per lo sfruttamento dell’energia derivante dal moto ondoso dei mari e degli oceani, appositamente ideato per essere installato lontano dalle coste. Si tratta di una grande boa galleggiante avente un diametro di circa 40 metri che dovrebbe essere impiegata per la prima volta nel 2010. Ancorata in sei punti al fondale marino, la boa, grazie alle oscillazioni dovute alle correnti, alimenterà un generatore che, secondo le aspettative della prima installazione di prova, arriverà a produrre 1.5 megawatt. La sfida è grande, soprattutto considerando le difficoltà di installare questa “stazione-flottante” al largo, in condizioni non sempre favorevoli ma che racchiudono enormi potenzialità da un punto di vista di risorsa energetica.