• Articolo , 4 ottobre 2008
  • Mozambico valuta partnership siciliana su rinnovabili

  • Il governo del Mozambico sta valutando una partnership con il gruppo Moncada Energy di Agrigento per lo sviluppo dei propri programmi nazionali di produzione di energia da fonti rinnovabili nel Paese africano. Sino a domani il Ministro dell’Energia del Mozambico, Salvador Namburete, è in visita presso gli impianti della Moncada Energy Group che opera con […]

Il governo del Mozambico sta valutando una partnership con il gruppo Moncada Energy di Agrigento per lo sviluppo dei propri programmi nazionali di produzione di energia da fonti rinnovabili nel Paese africano. Sino a domani il Ministro dell’Energia del Mozambico, Salvador Namburete, è in visita presso gli impianti della Moncada Energy Group che opera con proprie tecnologie in Italia e all’estero nella produzione di impianti e nella generazione di energia nei settori dell’eolico in-shore e off-shore, del fotovoltaico, delle biomasse e della geotermia e il cui centro ricerche à in grado di sviluppare impianti di generazione sfruttando il moto ondoso del mare. Il Gruppo siciliano Moncada è già presente in Mozambico con una società mista con Petromoc e 3 T nel settore del biocombustibile, con piantagioni di “jatropha” e di altre oleaginose da cui si estrae olio vegetale per alimentare generatori da biomassa. Il Ministro Namburete è in visita alla sede della società per confermare le aspettative del suo Governo e per verificare la possibilità di espandere la collaborazione anche guardando alle altre fonti di energia rinnovabile di cui il Gruppo detiene uno specifico know how per lo sviluppo. Prima di rientrare in Mozambico, il Ministro si fermerà altri due giorni in Italia e, in particolare, lunedi’ prossimo incontrerà a Roma il sottosegretario allo Sviluppo economico, Adolfo Urso, che lo scorso 9 luglio ha guidato la missione economica italiana a Moputo durante la quale la Moncada Energy ha sottoscritto l’accordo per la nascita della società mista. Il Ministro Namburete à accompagnato dal Direttore nazionale per le energie rinnovabili, Antonio Saide, e dal Responsabile per la pianificazione del suo dicastero.