• Articolo , 24 febbraio 2010
  • Mse e Lombardia, c’è sinergia sullo stoccaggio della CO2 e geotermia

  • La Direzione Generale Risorse Minerarie ed Energetiche è determinata a promuove iniziative con le amministrazioni regionali come sostegno alle politiche energetiche sostenibili ed alla valorizzazione dei territori

(Rinnovabili.it) – Il Dipartimento per l’Energia del Ministero dello Sviluppo, attraverso la sua Direzione Generale Risorse Minerarie ed Energetiche, ha da tempo dato il via ad una serie di iniziative con le amministrazioni regionali allo scopo di imprime nelle relative politiche energetiche un sostegno a favore della sostenibilità ambientale e della valorizzazione dei territori. In questo contesto si aggiunge oggi il protocollo d’intesa stretto con la Regione Lombardia foriero di un innovativo rapporto sinergico fra le due voci in capitolo. Come chiarisce una nota ministeriale, l’accordo prevede forme di partecipazione istituzionali su precise aree di sviluppo al fine di stabilire una corrispondenza d’azione nell’ambito dello sviluppo energetico sostenibile; nel dettaglio i campi d’interesse saranno lo stoccaggio di gas naturale e di anidride carbonica, di coltivazione degli idrocarburi e di risorse geotermiche e d’approvvigionamento di materie prime minerarie. In tal senso si prevede una collaborazione proattiva al fine d’accelerare i procedimenti autorizzativi e promuovere iniziative pilota per favorire un trasferimento progressivo di competenze amministrative e di sicurezza dallo Stato alla Regione. Le prime aree di partecipazione avranno come obiettivo principale l’innovazione e lo sviluppo della geotermia a bassa entalpia e l’avvio di progetti pilota per lo stoccaggio dell’anidride carbonica nel sottosuolo. Sempre nel corso del 2010 seguirà la definizione delle linee strategiche per una politica regionale e nazionale destinata all’approvvigionamento delle materie prime nel rispetto dei nuovi indirizzi forniti dall’Unione Europea.