• Articolo , 10 aprile 2008
  • MSE: prorogati gli sgravi fiscali per le case “risparmiose”

  • Fino al 2010 i cittadini che investono per migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione potranno detrarre il 55% di tutte le spese sostenute dalla dichiarazione dei redditi

Sono stati finalmente firmati dal Ministero dello Sviluppo economico i decreti attuativi della Finanziaria 2008, che rendono operativa la proroga degli sgravi fiscali per le famiglie che migliorano l’efficienza energetica della propria casa. Fino al 2010 si potrà detrarre, nella dichiarazione annuale dei redditi, il 55% di tutte le spese sostenute per risparmiare energia nella propria casa e fino a 200 euro se si acquista un frigorifero ad alta efficienza. Per quanto riguarda le ristrutturazioni, sono ammessi all’incentivo gli interventi di sostituzione di caldaie inefficienti, l’isolamento termico delle pareti e delle coperture, l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, la sostituzione delle finestre e tutti gli interventi integrati che riguardano l’edificio nel suo complesso. “Con queste misure – si legge in un comunicato – l’Italia si conferma il Paese europeo che rende disponibili per i suoi cittadini i più alti incentivi nazionali per l’efficienza energetica e per le fonti rinnovabili”. Sono anche previsti ulteriori provvedimenti in itinere, volti a rimuovere alcuni ostacoli alla realizzazione di interventi di efficienza energetica e di utilizzo delle fonti rinnovabili. Ulteriori informazioni possono essere ottenute consultando il sito internet del Ministero.