• Articolo , 31 maggio 2008
  • Musica: Ancona, iniziative ecocompatibili a concerto Jovanotti

  • “Evita di prendere l’auto privata. Produci pochi rifiuti e, comunque, differenziali prima di gettarli. Cerca di non fumare e spegni il cellulare”. Sono alcune delle regole previste dal decalogo del concerto ecologico, che verra’ distribuito al pubblico dei grandi eventi musicali, a partire dallo spettacolo che Jovanotti terra’ al Palarossini di Ancona, domani, primo giugno. […]

“Evita di prendere l’auto privata. Produci pochi rifiuti e, comunque, differenziali prima di gettarli. Cerca di non fumare e spegni il cellulare”. Sono alcune delle regole previste dal decalogo del concerto ecologico, che verra’ distribuito al pubblico dei grandi eventi musicali, a partire dallo spettacolo che Jovanotti terra’ al Palarossini di Ancona, domani, primo giugno. L’idea e’ di Green Tg, la prima testata multimediale italiana dedicata all’ambiente edita da Conai e Consorzio Pannello Ecologico. Obiettivo: incentivare una serie di buone pratiche per rendere i grandi eventi musicali meno impattanti sull’ambiente. A partire dallo stesso pubblico. Secondo le stime, infatti, un concerto di medie dimensioni produce 110 tonnellate di anidride carbonica, ma se le migliaia di persone che vi partecipano adottassero comportamenti eco-compatibili, si potrebbe davvero fare la differenza. Dunque, ecco messe in campo una serie di iniziative che troveranno spazio nei vari concerti: bus navetta a metano per il trasporto degli spettatori, car sharing, macchine ricicla bottiglie in pet, aree apposite per la raccolta differenziata, brochures informative ed info point. Inoltre, a margine dei concerti, una postazione fissa del Green Tg coinvolgera’ i giovani e gli spettatori con interviste e servizi tv, visibili on line all’indirizzo www.greentg.tv, per allargare la community virtuale di chi vuole fare ed ascoltare musica “verde”. Il progetto coinvolge per il momento il Comune di Ancona, che sara’ citta’ pilota per quanto riguarda i concerti previsti nella stagione estiva: dopo quello di Jovanotti si proseguira’ probabilmente con le due performance di Vasco Rossi, allo stadio del Conero, i prossimi 14 e 15 giugno. Ma l’obiettivo e’ portare in tutta Italia un modo ecologicamente corretto di vivere la musica dal vivo. Un’azione di sensibilizzazione – anche in rete – che si va ad aggiungere a quanto gia’ molti artisti e cantanti fanno nei loro grandi appuntamenti con il pubblico: ad esempio limitando le emissioni di Co2 nell’aria dei propri impianti musicali.