• Articolo , 11 aprile 2007
  • Napolitano: risparmio energetico e energie rinnovabili

  • Alla seconda giornata dell’incontro fra gli otto capi di Stato, europei sostenitori del rilancio del Trattato costituzionale, Giorgio Napolitano chiede che l’Unione Europea sviluppi “una forte azione unitaria sulle tematiche energetiche e ambientali”

Al meeting tra i capi di stato, il nostro Presidente, Giorgio Napolitano, ha sottolineato come tra i punti di questa riunione sia di grande rilevanza l’approvvigionamento energetico
“Potremo sviluppare questa politica con efficacia – ha fatto notare – sulla base del Trattato Costituzionale, che afferma per la prima volta la necessità di una politica dell’Unione in materia di energia volta ad assicurare il funzionamento del mercato dell’energia, garantire la sicurezza dell’approvvigionamento energetico, promuovere l’efficacia ed il risparmio energetico e lo sviluppo di energie nuove e rinnovabili”.
Napolitano ha poi ribadito come sia necessaria da parte della Ue “una forte azione unitaria sulle tematiche energetiche e ambientali” che lui stesso definisce come “necessaria e stringente”. Il Presidente ha quindi ribadito come da sempre l’Europa comunitaria abbia interpretato “un ruolo essenziale nella tutela dell’ambiente – ricordando infine che – senza l’Unione Europea, il protocollo di Kyoto non avrebbe potuto essere firmato”. (fonte Ansa)