• Articolo , 1 giugno 2010
  • Nasce Edilpaglia, l’Associazione per l’edilizia ‘naturale’

  • Utilizzare balle di paglia come materiale strutturale per l’edilizia si può. Economica e semplice da reperire la paglia consente un ottimo isolamento sia termico che acustico garantendo comfort ed abitabilità ottimali

(Rinnovabili.it) – L’edilizia torna alle origini e ripropone le tecniche che si fondano sull’impiego delle balle di paglia come materiale principale per la costruzione assieme ad argilla e calce.
Nasce con questo scopo “Edilpaglia”:http://www.edilpaglia.it/, l’associazione nazionale per la diffusione delle suddette tecniche di costruzione sostenibili con alte performances di efficienza energetica e comfort ambientale.
Sempre più diffuse sia in Italia che in Europa le costruzioni in paglia si stanno perfezionando garantendo un’alta efficienza energetica e riuscendo a mantenere un isolamento termico ed acustico ottimale garantendo risparmio energetico e costi di realizzazioni bassi, determinati dalla umile origine della paglia, materiale naturale considerato di scarto.
Calde in inverno e fresche in estate le abitazioni in paglia aiutano a ridurre le emissioni domestiche anche se, come si legge nel comunicato, “Attualmente in Italia, le balle di paglia possono essere utilizzate come tamponamento perimetrale ma non con funzione portante (Load Bearing) poiché le Norme Tecniche per le Costruzioni non prevedono l’utilizzo delle balle di paglia come materiale strutturale”.
L’associazione si sta adoperando affinché venga rilasciato l’ *Attestato di Idoneità Tecnica all’Impiego* che consentirebbe di utilizzare le balle di paglia come elemento strutturale per la realizzazione di abitazioni lavorando in contemporanea anche alla fondazione di un *Consorzio di produttori di balle di paglia da costruzione certificate*.