• Articolo , 26 marzo 2010
  • Nasce il Club delle comunità sostenibili del Nordest

  • Venerdì 26 marzo: da un’esperienza che si chiude a un progetto che nasce. Giunge a conclusione infatti GREENordEst Week, declinazione nordestina della Settimana Europea dell’Energia Sostenibile, svoltasi dal 19 al 26 marzo in dieci città di tre regioni – Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia – mettendo oltre 40 eccellenze in vetrina, ma […]

Venerdì 26 marzo: da un’esperienza che si chiude a un progetto che nasce. Giunge a conclusione infatti GREENordEst Week, declinazione nordestina della Settimana Europea dell’Energia Sostenibile, svoltasi dal 19 al 26 marzo in dieci città di tre regioni – Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia – mettendo oltre 40 eccellenze in vetrina, ma da questa iniziativa scaturisce un messaggio forte, quello che per garantire lo sviluppo della green economy nel territorio è necessario fare rete, e si delinea la creazione di un “Club delle comunità sostenibili del Nordest”.
Gli eventi di GREENordEsT Week – promossi da Habitech Distretto Tecnologico Trentino per l’energia e l’ambiente, Energheia Magazine, eAmbiente e Consorzio di Sviluppo Polesine con la collaborazione di Enea, Eurosportello Veneto di Unioncamere del Veneto, Galileia, Veneto Innovazione e Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani – hanno incontrato diverse esigenze di approfondimento, conoscenza e scambio: così, accanto ai workshop rivolti a tecnici, mondo imprenditoriale, istituzioni (territoriali ed economiche), centri di ricerca e università, si sono svolti anche momenti dedicati alla cittadinanza ed alle scuole primarie e superiori, come i due “porte aperte” di sabato 20 marzo alla Stalla Sociale di Monastier (Treviso), impianto di biogas tra i più grandi del Veneto, e alla centrale del Consorzio di bonifica Medio Astico Bacchiglione di Sarcedo (Vicenza), primo in Veneto nel settore dell’idroelettrico.
Un fare rete, quello sperimentato durante GREENordEst Week che gli addetti ai lavori, a vari livelli, hanno dimostrato apprezzare e che ora intendono far diventare prassi. Il Club infatti riunirà tutti i soggetti che hanno preso parte agli eventi triveneti interessati a farne parte al fine di promuovere la green economy nel Nordest.
Piena soddisfazione sui lavori della Settimana, dedicata nel Nordest alle comunità sostenibili, è espressa da tutti gli organizzatori: “molto degli addetti ai lavoratori che sono intervenuti in questi giorni hanno dimostrato apprezzamento per l’opportunità che à stata loro offerta e per la sensibilizzazione a diversi livelli l’opinione pubblica circa le potenzialità della produzione di energia da fonti rinnovabili”.
La rassegna ha goduto del patrocinio della Regione del Veneto, della Provincia di Trento, nonché della collaborazione del Ministero dell’Ambiente e del sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia. E’ stata inoltre resa possibile grazie all’impegno di molte realtà ed aziende, fra le quali Adriatic LNG, SunEdison e Solon.