• Articolo , 15 settembre 2008
  • Nasce la Fondazione Sviluppo Sostenibile

  • Una nuova realtà nel mondo della rappresentanza nel settore ambientale, alla quale l’Associazione Nazionale Energia del Vento ha aderito in qualità di socio fondatore

È la promozione di uno sviluppo sostenibile, in grado di affrontare le grandi sfide di questo nuovo secolo riducendo il consumo di risorse naturali e gli impatti ambientali locali e globali, assicurando un benessere equamente esteso, condizioni e risorse per uno sviluppo economico duraturo, un rafforzamento della cooperazione europea e internazionale, lo scopo della Fondazione Sviluppo Sostenibile. E l’ANEV ha aderito in qualità di socio fondatore, vista la volontà dell’Associazione di contribuire ad un soggetto che possa avere un approccio non condizionato da visioni politiche ma solo da convinzioni scientifiche, cosa che da sempre contraddistingue l’ANEV. Le attività che svolgerà la Fondazione sono:
–promozione di un nuovo protagonismo delle imprese, delle loro organizzazioni e associazioni, nei processi di sviluppo orientati alla sostenibilità, diffondendo i migliori risultati, le buone pratiche e le migliori tecnologie disponibili; sostenendo l’integrazione fra aspetti economici e ambientali, l’innovazione e il miglioramento continuo, con particolare riferimento al risparmio, all’efficienza energetica e alla diffusione delle fonti energetiche rinnovabili, alla elevata qualità ecologica dei processi produttivi e dei consumi, dei servizi e delle abitazioni, alla prevenzione, al riciclo e al recupero dei rifiuti, alle produzioni agroalimentari e alla mobilità;
–promozione di una migliore efficacia ed efficienza e di un maggiore coinvolgimento delle istituzioni e delle amministrazioni pubbliche,con particolare attenzione a progetti e interventi tesi a favorire uno sviluppo sostenibile locale e regionale; monitoraggio delle fasi di proposta, definizione e approvazione delle nuove normative di interesse; iniziative di analisi e sostegno per elaborare normative europee, nazionali e regionali, più semplici, di più rapida applicazione, più orientate e più favorevoli a uno sviluppo sostenibile; informazione e diffusione delle opportunità offerte dalle normative vigenti;
–ricerca, studio, formazione, informazione e comunicazione nei settori e nelle discipline di interesse, con impiego del web e dei media, pubblicazioni, collaborazione continuativa con enti e centri di ricerca, università e istituzioni a livello regionale, nazionale e internazionale; realizzazione di eventi pubblici, corsi e seminari;
–analisi, valutazione, progettazione, supporto tecnico, consulenza, cooperazione internazionale, in relazione a interventi, realizzazioni, opere, gestioni, piani e programmi orientati allo sviluppo sostenibile, in proprio o in collaborazione con altri soggetti, privati o pubblici, con le diverse modalità consentite dalle vigenti normative, ivi comprese quelle del conto terzi.