• Articolo , 19 gennaio 2011
  • Nasce nel Regno Unito l’Alleanza dell’energia eolica offshore

  • Imprese del settore energetico e della progettazione lavoreranno insieme per abbattere il costo dell’elettricità prodotta dagli impianti eolici a largo delle coste marine

(Rinnovabili.it) – Regno Unito e Danimarca si stanno ormai sfidando apertamente sul fronte dell’energia eolica off-shore portando avanti una “guerra” ben equilibrata. Sul campo Uk, però, spunta oggi una nuova arma d’assalto. La Scottish & Southern Energy, una delle più grandi utility della Gran Bretagna ha firmato questa mattina un memorandum d’intesa con Siemens e tre altre società per dar vita ad una speciale collaborazione. Grazie a nomi come Subsea 7, Burntisland Fabrications e Atkins nasce, infatti, l’alleanza dell’energia eolica off-shore, un cluster di società che lavoreranno insieme attraverso l’elaborazione di formali accordi commerciali nei prossimi mesi per tagliare i costi associati alla tecnologia in questione.
“La nuova alleanza è stata progettata per rispondere alle sfide dettate dai costi d’investimento e della catena di distribuzione, sostenendo così lo sviluppo e la realizzazione di progetti eolici in mare”, ha dichiarato alla stampa Jim Smith, direttore della sezione energie rinnovabili per SSE. Consapevole del vasto potenziale offerto dal settore Smith spiegato come questa innovativa collaborazione riunisca gli attori principali del comparto energetico off-shore, elemento fondamentale per rendere il successo dell’energia eolica marina a lungo termine.