• Articolo , 15 gennaio 2008
  • Nel cuore di Abu Dhabi una città senza CO2

  • Sorgerà negli Emirati Arabi l’eco-città disegnata dallo studio di architettura londinese Foster and Partners e tanto desiderata dal precedente sovrano. Senza rifiuti e senza automobili, sarà completamente servita da energie rinnovabili

Masdar, letteralmente sorgente. Questo è il nome scelto per il progetto miliardario con cui il sultano Ahmed Al Jaber, capo esecutivo dell’Abu Dhabi Future Energy Company (ADFEC) intende rispondere alla domanda globale di nuove tecnologie energetiche sostenibili. Masdar City, disegnata dallo studio di architettura londinese Foster and Partners, sarà una vera città-fortezza, in grado di ospitare 50.000 abitanti e realizzata nel cuore di Abu Dhabi. La costruzione sarà effettuata in due fasi: si partirà da una centrale fotovoltaica di 40 megawatt che fornirà energia per la successiva costruzione. I primi lavori inizieranno tra pochi mesi e coinvolgeranno un’area di 6 chilometri quadrati. Il progetto prevede diversi impianti fotovoltaici, solari ed eolici, oltre ad una struttura di desalinazzazione alimentata dal sole. Il 99% dei rifiuti sarà riciclato o finirà in compostaggio e termovalorizzatori, mentre per il trasporto sarà favorito quello pubblico, car sharing e mezzi a bassa emissione. Nella nuova città saranno inoltre presenti i centri di ricerca, formazione e in parte anche produzione, nel campo delle energie alternative, oltre a società di finanziamento e commercializzazione specializzate nel settore. Il progetto di “Masdar City” sarà presentato il 21 gennaio al summit del World Future Energy ad Abu Dhabi. (fonte ens-newswire.com)