• Articolo , 17 maggio 2010
  • Nel futuro algerino la terza torre solare del mondo

  • L’impianto verrà costruito nella città di Koléa, con una capacità di generazione di 15MW. Il progetto verrà finanziato al 50% dal governo algerino e dal ministero federale dell’ambiente tedesco

(Rinnovabili.it) – Del sole ha fatto sempre il suo vanto, ma grazie all’istallazione nella città di Koléa della terza torre solare al mondo ora l’Algeria lo vuole trasformare nella più grande fonte di energia pulita della nazione. Una notizia che conferma il grande interesse per lo sviluppo delle rinnovabili anche nel bacino del Mediterraneo e che ha già suscitato l’attenzione degli altri grandi paesi eco-virtuosi, Spagna e Germania (che hanno costruito rispettivamente gli impianti di Sanlucar – 20MW e Julich – 1,5 MW) con i quali dovrà condividere il primato. La terza torre solare del mondo riuscirà a produrre energia per mezzo di un impianto capace di canalizzare l’ aria riscaldata dal sole che, a sua volta, attiva le turbine per produrre elettricità.
La torre solare di Koléa avrà una capacità di produzione di 15 MW (invece dei 3 MW previsti in un primo momento) e verrà costruita su una superficie di 20 ettari, non lontano dal centro universitario, come ha precisato Aourag Abdelhafidh, direttore generale della ricerca scientifica e dello sviluppo tecnologico. Oltre a produrre energia elettrica la torre solare, che verrà costruita a partire dal prossimo settembre, è destinata a essere un polo di studio per circa cento ricercatori provenienti da diversi paesi. Il progetto riceverà un finanziamento per metà dal governo algerino e per la restante parte dal ministero federale dell’ambiente tedesco. L’impianto verrà ultimato probabilmente in un paio d’anni, entro settembre 2012.