• Articolo , 14 maggio 2009
  • Nella capitale si baratta il risparmio energetico

  • Nei prossimi giorni, recandosi alla sede del movimento “Fare Ambiente”, sarà possibile cambiare una vecchia lampadina con una a basso consumo

(Rinnovabili.it) – Piergiorgio Benvenuti, Responsabile delle relazione istituzionali e coordinatore per il Lazio del Movimento ecologista europeo “Fare Ambiente”, ha presentato oggi nella capitale la nuova iniziativa “Ambiente Roma” ed ha dichiarato: “Barattiamo una vecchia lampadina per una a basso consumo. Questa è la campagna che diffonderemo già nei prossimi giorni a Roma per contribuire a diffondere l’educazione al risparmio energetico e quindi all’educazione ambientale soprattutto fra i giovani”. L’invito è rivolto ai giovani fino a 21, i quali potranno recarsi nella sede dell’oragnizzazione per effettuare l'”eco-scambio”, in attesa che l’iniziativa sia portata anche nelle piazze romane.
“Fare Ambiente” – ha precisato Benvenuti – dopo aver sollecitato con successo la presentazione il 23 luglio 2008 del disegno di legge, successivamente convertito in legge, che impone, l’obbligatorietà dell’Educazione Ambientale nelle Scuole, si fa interprete sul territorio di una serie di campagne mirate per favorire l’educazione e l’attenzione all’ambiente”. Ed in tal senso il settore dell’illuminazione domestica riveste un ruolo chiave, soprattutto a fronte della quota elettrica ad essa destinata; si parla per l’Italia del 13% del consumo annuo totale di energia nel settore residenziale, circa 3000 kWh/anno.
“Sostituire una lampadina a incandescenza da 100 W con una del tipo a basso consumo produce un risparmio di 15 euro l’anno ed una minore emissione di CO2 di circa 60 Kg. Come spegnere le luci quando non servono – prosegue Benvenuti – è un comportamento ecologicamente più corretto. Una lampadina da 100 W lasciata accesa per 4 ore al giorno in una stanza costa 15 euro l’anno e 60 Kg di CO2 rilasciati in atmosfera”.