• Articolo , 28 maggio 2007
  • Nelle pellicole sottili il futuro del fotovoltaico

  • Secondo i dati dell’associazione un futuro roseo attende il settore fotovoltaico. Ottimi gli investimenti della Germania ma buone anche le iniziative in Italia, Spagna, California e nei paesi asiatici

Se continueranno gli incentivi, messi attualmente a disposizione del settore fotovoltaico, nei prossimi tre anni la crescita annua stimata sarà di oltre il 30%. E’ quanto afferma l’Associazione Europea dell’Industria del Fotovoltaico (Epia) che prospetta, per il settore di cui si occupa, un futuro davvero roseo. Nel 2010, secondo l’associazione, il fotovoltaico fornirà un totale di 5.600 MW di potenza massima. La crescita, prevista dal 2008, sarà dovuta soprattutto all’utilizzo di nuove risorse. Data la carenza di silicone infatti, molte nazioni stanno aumentando gli investimenti nel settore per modernizzare le fabbriche ma soprattutto per sviluppare nuove tecniche di produzione. La Germania, leader per il fotovoltaico, ha già investito un totale di 2 miliardi di euro e introdotto dieci nuove line di produzione per la tecnologia delle pellicole sottili (film). Una buona soluzione visto che i moduli che si servono di questo componente richiedono l’uso di meno materiale. (Fonte Ansa)