• Articolo , 3 gennaio 2008
  • Nevada, 140 acri di deserto destinati al fotovoltaico

  • Ha cominciato a funzionare in questi giorni la grande centrale solare statunitense, presso la base aerea Nellis, nel Nevada. 14 megawatt e ben 24.000 tonnellate di anidride carbonica in meno nella nostra atmosfera

E’ stata da poco collegata in rete la più grande centrale solare fotovoltaica del nord America, 14 megawatt, presso la base aerea Nellis, nel deserto del Nevada. Annualmente l’impianto produrrà 30 milioni di kilowattora, con un risparmio di circa un milione di dollari, a fronte di un investimento di 100 milioni per la sua costruzione e permetterà inoltre una riduzione delle emissioni di anidride carbonica di ben 24.000 tonnellate l’anno. Il sistema fotovoltaico è composto da più di 72.000 moduli solari e coprirà il 30% dei bisogni energetici della base dove lavorano 12.000 persone e si calcolano 7.215 residenti. SunPower, l’azienda proprietaria dell’impianto, ha affittato a costo zero i circa 140 acri di terreno, mentre la base aerea si impegnerà, per i prossimi venti anni, a pagare l’energia elettrica a soli 2,2 centesimi per kWh, contro i 9 pagati al precedente produttore “tradizionale”. (fonte Ansa)