• Articolo , 21 aprile 2011
  • New York: centrali solari sulle discariche

  • Nuovi incentivi per il retrofit energetico degli edifici e la solarizzazione delle diacriche di Staten Island e Brooklyn: il PlaNYC del sindaco Bloomberg punta a ridurre i gas serra cittadini del 30% entro il 2030

(Rinnovabili.it) – La vena green del sindaco Michael Bloomberg continua a pulsare. New York City è, infatti, pronta a aggiornare il proprio *piano ambientale quadriennale*, il _PlaNYC,_ con una serie di iniziative orientate al sostegno dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili. Dall’istallazione di moduli fotovoltaici sulle discariche coperte ad un programma di prestiti per aiutare i cittadini a riqualificare energeticamente i propri immobili, il PlaNYc rinnova la sua veste ma non cambia la sostanza; l’obiettivo infatti è sempre quello di ridurre emissioni di gas a effetto serra della città il *30 per cento entro il 2030* e visto che già oggi la Grande Mela può contare su una riduzione del 13 per cento rispetto ai livelli del 2005, le nuove iniziative non possono che essere accolte con particolare entusiasmo.
Il sindaco si propone a breve di svelare i dettagli del piano per usare i 40 milioni di dollari in fondi federali concessi come stimolo economico per creare un ente non profit per l’efficienza energetica. Sarà proprio questo organismo a elargire i finanziamenti ai proprietari edilizi per risparmiare energia attraverso misure di efficientamento dedicate all’illuminazione domestico, all’isolamento termico o alla produzione di calore e acqua calda. La nuova società municipalizzata fornirà anche consulenza tecnica sulle migliori tecnologie di risparmio energetico e sulle altre opportunità di sostegno finanziario. Secondo le prime stime municipali, il progetto di solarizzazione delle sole *discariche di Staten Island e Brooklyn* permetterà di alimentare 50mila abitazioni.