• Articolo , 21 gennaio 2010
  • NextPower 1, investimento fotovoltaico in Puglia per 14,5 mln

  • Zouk ventures (zouk), che gestisce il fondo zouk Solar Opportunities (zSOL), e NextEnergy Capital (NEC), merchant bank europea specializzata nel settore delle energie rinnovabili, annunciano il completamento di due impianti fotovoltaici da 1MWp ciascuno in Puglia attraverso la società operativa NextPower 1 (NP1). L’investimento complessivo nell’operazione ammonta a 14,5 milioni di euro. I due impianti, […]

Zouk ventures (zouk), che gestisce il fondo zouk Solar Opportunities (zSOL), e NextEnergy Capital (NEC), merchant bank europea specializzata nel settore delle energie rinnovabili, annunciano il completamento di due impianti fotovoltaici da 1MWp ciascuno in Puglia attraverso la società operativa NextPower 1 (NP1). L’investimento complessivo nell’operazione ammonta a 14,5 milioni di euro. I due impianti, collegati alla rete elettrica nazionale il 23 dicembre 2009, sono stati progettati e costruiti da Enerqos – EPC contractor leader in Italia – e stanno già beneficiando dell’incentivo previsto dal Conto Energia sull’energia prodotta. Il primo impianto, sito nel comune di Gravina in Puglia (Bari), utilizza la tecnologia degli inseguitori solari biassiali brevettata da Enerqos. Il secondo, situato a San Pietro Vernotico (Brindisi), è stato invece realizzato con un sistema di montaggio fisso a terra. Insieme, produrranno energia per quasi 100 milioni di kWh nel corso della loro vita utile, aiutando a soddisfare le esigenze di circa 1.200 famiglie ogni anno. Nel lungo termine, contribuiranno alla riduzione delle emissioni di CO2 per circa 53.000 tonnellate, una quantità pari all’inquinamento generato da 10.000 automobili che percorrono una distanza pari all’intera circonferenza terrestre. Gli impianti di NP1 saranno gestiti da WiseEnergy, società controllata da NEC e leader in Italia nella gestione impianti solari. Il progetto è stato finanziato da Centrobanca con una linea di credito di 12,5 milioni di euro. Gli impianti di NP1 – società operativa costituita da NEC e nella quale zSOL ha investito a maggio 2009 acquisendo una partecipazione del 49% successivamente incrementata al 65% – sono tra i primi progetti ad essere stati sviluppati e promossi da NextPower Development, società di sviluppo interamente controllata da NEC. NextPower Development ha già avviato la costruzione di impianti per una potenza complessiva di 17MWp e prevede di collegare alla rete – attraverso la società operativa NextPower 2 – due ulteriori impianti in Puglia entro giugno 2010.
“Il completamento di questo progetto è la prova del valore delle nostre iniziative in termini di sviluppo locale, in un mercato dominato da ottime intenzioni ma da scarsi risultati concreti. Questo successo dimostra il nostro ruolo di leader tra gli attori più attivi sul mercato solare italiano”, ha dichiarato Stefano Sommadossi, co-fondatore di NextEnergy Capital e Presidente di NextPower Development.
“NEC, che vanta un rapporto locale consolidato con gli istituti di credito, le autorità pubbliche e gli sviluppatori locali, oltre ad una vasta esperienza acquisita con zouk nel settore dell’energia solare, ha creato una forte partnership con zSOL sul mercato italiano”, spiega Colin Campbell, Managing Partner di zSOL per zouk. “Attualmente NEC e zouk stanno lavorando insieme su 9 impianti fotovoltaici già in costruzione, per una potenza totale di 17MWp, tutti sviluppati e gestiti da NextPower Development”.
“Questi due campi solari sono una ulteriore testimonianza della vasta esperienza di Enerqos nella costruzione di impianti fotovoltaici. La nostra competenza in termini di progettazione, installazione e manutenzione, unita ad un’offerta completa di servizi ad elevato valore aggiunto, si concretizza nella realizzazione di impianti altamente tecnologici dalle performance durevoli nel tempo, come dimostrano e riconoscono tutti i grandi investitori internazionali che, come NEC, realizzano i propri progetti di investimento con Enerqos”, commenta Mauro Marcucci, Amministratore Delegato di Enerqos.