• Articolo , 30 gennaio 2008
  • Nokia entra a far parte del WWF Climate Savers

  • Il leader mondiale nel settore della mobilità telefonica è entrato a far parte del programma del World Wide Fund for Nature a favore dell’ambiente. L’obiettivo è portare al 50% la quota di energie rinnovabili utilizzate entro il 2010

Nokia si è unita al Wwf Climate Savers con l’impegno di combattere i cambiamenti climatici, favorendo il risparmio energetico e la riduzione dei gas serra in tutta la sua attività. L’obiettivo della società finlandese è di portare la quota di energie rinnovabili utilizzate al 50% entro il 2010, riducendo contemporaneamente il proprio fabbisogno energetico del 6% entro il 2012. Già da molti anni impegnata nello sviluppo di sistemi a basso impatto ambientale e con 900 milioni di utilizzatori di prodotti, Nokia ha sicuramente la possibilità di incidere in maniera positiva su questa battaglia. Il direttore generale del Wwf International, James P. Leape ha così commentato: “Siamo lieti che con Climate Savers Nokia si impegni ad effettuare significativi risparmi energetici sia nelle proprie operazioni che nell’uso dei suoi prodotti. Quando un marchio globale, con un alto profilo di consumatori, decide di aderire con entusiasmo ad azioni del genere, rafforza i messaggi che stiamo lanciando, riguardo la necessità di agire sul cambiamento climatico a livello mondiale e rapidamente”. “In qualità di più grande compagnia di telefonia mobile al mondo – ha detto Kirsi Sormunen, Vice-Presidente della Environmental Affairs presso la Nokia – abbiamo la responsabilità di esaminare come possiamo svolgere il nostro ruolo nella lotta contro il cambiamento climatico. Si tratta di piccoli gesti quotidiani, che moltiplicati per la portata della nostra attività, o dei 900 milioni di persone che utilizzano dispositivi Nokia a livello globale, può avere un impatto importante”.