• Articolo , 26 novembre 2007
  • Nokia: stazioni e reti a basso consumo energetico

  • Il consumo energetico delle stazioni base sarà ridotto entro il 2010. È quanto ha annunciato la Nokia Siemens Networks, che prevede di ottimizzare vari aspetti del funzionamento delle stazioni, ad esempio concentrando il traffico su alcuni nodi e spegnendone altri durante le ore notturne, quando il traffico è minore. In questo modo, le stazioni GSM […]

Il consumo energetico delle stazioni base sarà ridotto entro il 2010. È quanto ha annunciato la Nokia Siemens Networks, che prevede di ottimizzare vari aspetti del funzionamento delle stazioni, ad esempio concentrando il traffico su alcuni nodi e spegnendone altri durante le ore notturne, quando il traffico è minore. In questo modo, le stazioni GSM dovrebbero iniziare a funzionare a 650 Watt, contro gli 800 attuali, mentre le reti WCDMA potrebbero girare a 300 Watt invece che a 500. Secondo Nokia, le nuove Flexi Base Station, rispetto a quanto disponibile sul mercato, sono energeticamente efficienti, meno impattanti dal punto di vista ottico, più facili da trasportare e bisognose di meno materie prime per essere costruite. (fonte Ecoblog.it)