• Articolo , 17 novembre 2008
  • Noli, l’amministrazione contraria all’ampliamento della centrale elettrica

  • Esprime rammarico e preoccupazione l’amministrazione comunale di Noli, in seguito all’approvazione, da parte della commissione nazionale di valutazione di impatto ambientale (VIA), della possibiltà di costruire un terzo gruppo a carbone presso la centrale elettrica di Vado Ligure. In particolare viene stigmatizzata l’esclusione, dalla riunione finale del VIA, dei rappresentanti dei comuni di Vado Ligure […]

Esprime rammarico e preoccupazione l’amministrazione comunale di Noli, in seguito all’approvazione, da parte della commissione nazionale di valutazione di impatto ambientale (VIA), della possibiltà di costruire un terzo gruppo a carbone presso la centrale elettrica di Vado Ligure. In particolare viene stigmatizzata l’esclusione, dalla riunione finale del VIA, dei rappresentanti dei comuni di Vado Ligure e Quiliano, oltre che della Regione Liguria.

“L’amministrazione di Noli – si legge nel comunicato – nel ribadire la sua ferma contariertà al progetto presentato da Tirreno Power, sia perché ritiene sbagliato ed ormai anacronistico produrre energia bruciando carbone invece di incentivare la produzione da fonti rinnovabili, sia perché aumentare la combustione di carbone andrà sicuramente a peggiorare la qualità dell’aria, si dichiara fin da ora pronta a sostenere gli enti locali, direttamente coinvolti, nella loro battaglia istituzionale di opposizione.”