• Articolo , 7 maggio 2009
  • Nucleare. Il sostegno di Veronesi

  • Necessario quanto prima un mix energetico per l’approvvigionamento del nostro Paese, ma che includa anche il nucleare. È quanto sostiene il Prof.Veronesi

(Rinnovabili.it) – Bocciare il nucleare secondo il Prof. Umberto Veronesi è stato un grosso errore. Grazie agli enormi passi avanti fatti dalla tecnologia connessa alla produzione di energia da fonte nucleare tutti i timori, le fobie relativamente agli incidenti del passato e alle conseguenze sulla salute dell’uomo rappresentano, a quanto dichiara il Prof. Veronesi, delle preclusioni irrazionali e dei retaggi storici. I vecchi problemi connessi alla sicurezza delle centrali, allo stoccaggio delle scorie e allo smaltimento delle stesse oltre che delle centrali dismesse, rispetto all’innovazione tecnologica che caratterizza la gestione delle centrali nucleari, sottolinea il Professore, è ormai un triste ricordo. Ad ogni modo, lo stesso Veronesi, anche a valle delle considerazioni positive sul nucleare, non lo valuta come unica soluzione possibile ma piuttosto adeguata a soddisfare l’intero fabbisogno energetico che caratterizza la quotidianità del nostro Paese, e ritiene che lo stesso nucleare debba inserirsi in un quadro energetico che preveda un mix energetico derivante dall’utilizzo di diverse fonti, fra le quali anche le più rinnovabili, almeno nell’immaginario collettivo, solare e eolico.