• Articolo , 22 aprile 2009
  • Nuoto/mondiali: a Roma 2009 piscine a basso impatto ambientale

  • “Le tecnologie applicate – spiega Stefano Boidi, amministratore delegato Ecogena Spa – permetteranno una produzione efficiente e combinata di energia elettrica e termica, operando in parallelo sia con le caldaie della centrale termica (garantendo un minor decadimento) sia con la rete elettrica pubblica (garantendo minori assorbimenti). Si tratta quindi di un’applicazione che garantisce continuita’ di […]

“Le tecnologie applicate – spiega Stefano Boidi, amministratore delegato Ecogena Spa – permetteranno una produzione efficiente e combinata di energia elettrica e termica, operando in parallelo sia con le caldaie della centrale termica (garantendo un minor decadimento) sia con la rete elettrica pubblica (garantendo minori assorbimenti). Si tratta quindi di un’applicazione che garantisce continuita’ di servizio e sicurezza di approvvigionamento, – continua Boidi – assicurando una sensibile riduzione dei costi. Il motore endotermico a ciclo otto alimentato a metano, producendo contemporaneamente energia elettrica e termica recuperata dal circuito di raffreddamento del motore stesso, garantisce un risparmio di circa il 40% dell’ energia primaria necessaria a produrre la stesse quantita’ erogate da sistema tradizionale, e inoltre riduce emissioni di C02 garantite dal sistema di cogenerazione (450 gr.CO2 a kWh elettrico prodotto)”.
“L’affidabilita’ di funzionamento ammonta a circa 100.000 h e con un funzionamento previsto di circa 6.000 h/anno permette quindi di generare un risparmio di circa 120.000 Euro/anno con un pay back di 3 anni”.
Alle macchine preposte alla cogenerazione sara’ inoltre abbinato un impianto fotovoltaico affidato ad Acea reti e servizi energetici della potenza 70 KW.