• Articolo , 14 marzo 2008
  • Nuova certificazione per le rinnovabili da Bioagricert

  • Dai tradizionali requisiti di qualità e sicurezza all’attestazione di servizi eco-sostenibili

Il “pensiero verde” sta incominciando a educare il mondo aziendale, determinando un aumento delle certificazioni volontarie in tema di sostenibilità ed ecocompatibilità. Per rispondere alle nuove esigenze di mercato Bioagricert (organismo indipendente di controllo e certificazione) ha messo a punto un nuovo standard per la certificazione e l’ha reso disponibile per le compagnie che vogliano contribuire alla tutela dell’ambiente ed alla lotta al riscaldamento globale. Aderendo al programma “Basso Impatto” le aziende di produzione o di servizi, possono intraprendere un percorso di gestione ecologica dell’uso dell’energia attraverso un utilizzo efficiente e la messa in opera di misure di risparmio energetico, congiuntamente all’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili (solare, eolico, cogenerazione, biomasse). Un ottimo modo per avere maggiore visibilità verso i consumatori attraverso la certificazione ed il relativo marchio sui prodotti, ottenendo anche un significativo risparmio dei consumi energetici, che nel medio periodo si traduce in un abbattimento dei costi di produzione. Per poter ottenere la certificazione Eco Energy è necessario inviare la richiesta, unitamente alla check list informativa iniziale, a cui seguirà una prima visita presso l’azienda da parte di un tecnico Bioagricert per redigere un bilancio energetico (parziale e totale). Verrà effettuato il calcolo delle emissioni di gas serra e le relative proposte di interventi possibili. Passo finale, l’audit di verifica e il rilascio della certificazione.