• Articolo , 2 dicembre 2008
  • Nuovi incentivi per la Francia per rinnovare il parco auto

  • Previsti in Francia nuovi incentivi per rinnovare il parco auto vecchio e inquinante a favore di soluzioni più compatibili con l’ambiente a bassa emissione di CO2, in linea con l’accordo europeo delle ultime ore

In piena linea con l’accordo europeo appena raggiunto sul regolamento per il taglio delle emissioni di CO2 prodotte dalle auto, il quotidiano francese Le Monde prevede l’annuncio da parte del Presidente Nicolas Sarkozy dell’avvio di un sistema di incentivi per la rottamazione delle vecchie auto per vetture nuove e meno inquinanti. L’ammontare dell’incentivo dovrebbe passare dagli attuali 300 euro per veicoli che hanno più di quindici anni a 1.000 euro, con l’auspicio che venga superato il fallimento del precedente sistema di incentivi che, non solo non ha realmente incentivato la rottamazione, ma ha permesso che l’età media del parco auto in Francia sia aumentata da 6,6 a 8,2 anni. Tale provvedimento, che secondo Le Monde farebbe parte della ‘Grenelle dell’ambiente’, piano verde della Francia, si propone quindi di aiutare il settore auto in difficoltà incrementandone le vendite e contestualmente togliendo dalla strada i veicoli vecchi e più inquinanti a favore di nuovi e ‘ecologici’. Dal punto di vista economico questo ‘provvedimento verde’ comporterà alla Francia un costo di circa 200 milioni di euro.