• Articolo , 5 novembre 2010
  • Nuovi incentivi per misure volte a migliorare la Qualità dell’aria

  • L’Assessorato territorio e ambiente informa che, nella seduta di oggi, venerdì 5 novembre 2010, la Giunta regionale ha deliberato l’erogazione di contributi relativi al triennio 2010-2012 pari a 2 milioni 820 mila Euro per incentivare interventi per il risanamento, il miglioramento e il mantenimento della qualità dell’aria. La misura di finanziamento riguarda in particolare tre […]

L’Assessorato territorio e ambiente informa che, nella seduta di oggi, venerdì 5 novembre 2010, la Giunta regionale ha deliberato l’erogazione di contributi relativi al triennio 2010-2012 pari a 2 milioni 820 mila Euro per incentivare interventi per il risanamento, il miglioramento e il mantenimento della qualità dell’aria.

La misura di finanziamento riguarda in particolare tre tipi di intervento: l’adozione di dispositivi antiparticolato (FAP) sui mezzi d’opera (da cantiere), la realizzazione di reti di GPL e metano nelle zone non ancora servite da alimentazione con combustibili gassosi o da teleriscaldamento, l’integrazione degli incentivi per l’installazione di pannelli solari per la produzione di energia termica.

Possono beneficiare dei contributi i soggetti privati, gli enti locali territoriali (comuni e comunità montane e loro enti strumentali), le imprese individuali o societarie aventi sede legale o operativa nella Regione autonoma Valle d’Aosta.
Le domande dovranno essere presentate in bollo su appositi moduli presso gli uffici dell’Assessorato territorio e ambiente, nel caso delle misure sui FAP e sulle reti di GPL e metano, e presso Direzione energia dell’Assessorato attività produttive, nel caso dei pannelli solari. Per le reti di GPL e metano le domande dovranno essere presentate a seguito della pubblicazione sul sito della Regione della modulistica appositamente predisposta. Per l’anno 2010, i contributi relativi ai FAP saranno erogati in base allo specifico bando indetto nel periodo dal 1° dicembre al 31 dicembre 2010.
ARPA Valle d’Aosta supporterà l’Assessorato territorio e ambiente per gli aspetti tecnici delle istruttorie per l’ammissione a finanziamento delle domande presentate.

Gli incentivi deliberati si inseriscono in un programma più generale volto ad attuare il Piano Aria regionale, approvato con la l.r. 2/2007 e avente validità fino al 2015. Il piano ha come finalità non solo il perseguimento degli obiettivi di qualità dell’aria previsti dalla normativa nazionale ed europea ma pone l’asta dei risultati da raggiungere anche più in alto, allo scopo di salvaguardare i livelli di qualità complessiva del patrimonio naturalistico ed ambientale della regione, operando senza per altro ostacolare uno sviluppo orientato verso la sostenibilità ambientale.

L’amministrazione regionale ha inoltre avviato istanza presso il Ministero dell’Ambiente per poter accedere a contributi statali finalizzati all’attuazione dei piani regionali per la qualità dell’aria; ciò permetterà di ampliare la capacità di sostegno finanziario per la realizzazione di interventi volti a ridurre sensibilmente le emissioni di inquinanti in atmosfera consentendo alla regione di raggiungere livelli di qualità ambientale sempre più soddisfacenti.

Per ulteriori informazioni sul Piano Aria si può far riferimento alla pagina web del sito della Regione: www.regione.vda.it/territorio/aria_i/piano_aria_i/default_i.asp