• Articolo , 13 aprile 2011
  • Nuovi progressi fotovoltaici al Fraunhofer Institute

  • Al centro del lavoro, le celle MWT (Metal-Wrap-Through) –PERC (Passivated Emitter and Rear Cell) per le quali sono stati selezionati due diversi approcci per aumentarne le prestazioni

(Rinnovabili.it) – Al Photovoltaic Technology Evaluation Center (PV-TEC) dell’Ise del Fraunhofer Institute, i ricercatori da diversi anni stanno focalizzando la loro attenzione sull’esplorazione di nuovi concept fotovoltaici. Gli ultimi risultati raggiunti appartengono al campo delle celle solari al silicio con *contatti affogati nel silicio policristallino* (back-contact) per le quali sono stati raggiunti rendimenti fino al 20,2%, la più alta efficienza misurata fino ad ora per questa tipologia.”Siamo molto soddisfatti di questi ottimi risultati raggiunti nel quinto anniversario della PV-TEC. Gli esiti dimostrano che il fotovoltaico in silicio è ancora nella parte ripida della curva d’apprendimento”, ha affermato il Dr. Daniel Biro, responsabile del progetto. Al centro del lavoro, le celle MWT(Metal-Wrap-Through) –PERC(Passivated Emitter and Rear Cell) per le quali sono stati selezionati due diversi approcci per aumentarne l’efficienza, compresa la connessione al silicio di tipo p dei contatti posteriori in alluminio serigrafati attraverso il laser. “Con questi risultati abbiamo raggiunto una tappa importante nella riduzione dei costi. L’efficienza notevolmente alta delle celle è stata ottenuta utilizzando l’attuale tecnologia di produzione industriale”, ha spiegato il Dr. Ralf Preu, Direttore di PV-TEC. “I finanziamenti pubblici ricevuti dal governo federale e all’Unione europea, insieme alla nostra stretta collaborazione con produttori di celle solari e di materiali hanno permesso questo successo”.