• Articolo , 12 gennaio 2010
  • Nuovi progressi sullo ‘spray’ fotovoltaico

  • Un altro piccolo passo avanti verso la commercializzazione di una vernice solare spray. Stavolta il progresso arriva dai laboratori della New Energy Technologies

(Rinnovabili.it) – Celle solari da integrare su strutture già esistenti con un lavoro minimo e a costi contenuti. Questo quanto si ripromette di ottenere l’idea di una vernice spray composta da nano particelle su cui molti laboratori stanno impiegando la propria forza lavoro. L’introduzione sul mercato di un inchiostro fotovoltaico potrebbe davvero risolvere in una sola volta molti dei problemi che ancora limitano il settore. Sulla strada dei progressi affinché tutto ciò divenga realtà si colloca anche il risultato raggiunto da New Energy Technologies.
La società ha annunciato in questi giorni d’aver sviluppato un processo, ancora in attesa di brevetto, per l’applicazione delle celle e dei relativi componenti sui supporti vetrosi. I ricercatori sono stati in grado di superare con successo uno dei più grandi ostacoli relativi alla trasparenza della soluzione spray, incontrati nello sviluppo di un altro prodotto della società, la SolarWindow New Energy, ossia la presenza del metallo che in quanto materiale opaco blocca e impedisce la visibilità della luce attraverso il vetro.
Nonostante il progetto si trovi ancora alle prime fasi Meetesh V. Patel, presidente e CEO di New Energy Technologies, è convinto di poter ottenere in breve tempo risultati tali da passere allo scale-up. “In termini commerciali – spiega Patel – questa nuova tecnologia spray potrebbe tradursi in vantaggi di produzione importanti per la nostra SolarWindow, compresi significativi risparmi, una maggiore velocità di produzione, ed un lavoro a temperatura ambiente, ostacoli comuni al successo commerciale delle nuove tecnologie solari”.