• Articolo , 8 luglio 2011
  • Nuovo vento per l’eolico messicano

  • Il presidente Felipe Calderón ha annunciato la realizzazione di nuovi progetti nel settore delle energie rinnovabili: tre nuove wind farm che ha regime aggiungeranno 322 MW alla capacità eolica nazionale

(Rinnovabili.it) – Nuovo slancio finanziario per la fame energetica del Messico. Assecondando la linea di sviluppo verde intrapresa dal governo federale, il paese è pronto ad ospitare nuove istallazioni energetiche rinnovabili. Il Presidente Felipe Calderon in persona ha annunciato ieri che la Mexico Power Group (MPG), filiale della società statunitense Cannon Power Group, è pronta ad investire 2,5 miliardi dollari per realizzare tre nuovi progetti nel settore del vento; i parchi – previsti nella regione mineraria di Zacatecas e a Baja California – avranno una potenza complessiva di 322 MW, che andrà ad aggiungersi alla attuale capacità eolica installata di 500 MW. L’obiettivo del governo è *raggiungere entro la fine del mandato presidenziale, il prossimo anno, i 2 GW*.
“Abbiamo bisogno di generare l’energia necessaria per lo sviluppo del Messico e ridurre l’uso di combustibili fossili e questo è il modo, attraverso progetti che generano elettricità senza bruciare nulla”, ha commentato il presidente Calderon. Il settimo più grande produttore di petrolio al mondo ha visto in questi anni diminuire le proprie scorte di greggio; la produzione messicana è scesa ad una media di 2,6 milioni di barili al giorno (bpd), dal suo picco storico del 2004 di 3,4 milioni di barili giornalieri. Puntare ora sulle eco-energie è diventato per la nazione latina un passaggio quasi obbligato. L’obiettivo a breve termine fissato dal governo prevede che il Messico alzi al 26 per cento, entro la fine del prossimo anno, l’uso di energie rinnovabili dal 23 per cento registrato nel 2006.