• Articolo , 1 ottobre 2010
  • Obama, energia ed ambiente le priorità per il 2011

  • In un’intervista a Rolling Stone, il presidente USA mette in cima alle sue priorità politiche per il prossimo anno una nuova legislazione su ambiente ed energie

(Rinnovabili.it) – Sembrerebbe già tempo dei buoni propositi per l’anno nuovo negli States, dove il presidente Barack Obama rivelato i punti chiave della propria agenda politica 2011: ambiente ed energia. In un’intervista alla famosa rivista Rolling Stones il presidente americano ha sottolineato la sua volontà dare al paese una nuova legislazione sulla questione, legislazione che probabilmente non vedrà la luce con un unico testo normativo, bensì con disposizioni graduali. “Una delle mie priorità il prossimo anno è avere una politica energetica che inizi a intervenire su tutti gli aspetti della nostra eccessiva dipendenza dai combustibili fossili. Dovremmo concludere di far questo in blocchi, invece che con una legislazione onnicomprensiva”.
In realtà la preoccupazione energetico-ambientale era stata fin dall’inizio nelle promesse pre-elettorali, rimpiazzate poi di fatto dell’inevitabile piano di recupero economico e dal tanto atteso programma di riforma sanitaria.”Nei due anni trascorsi, non abbiamo fatto tutti i progressi che avrei voluto – ha spiegato Obama – all’atto in cui giurai per l’assunzione della carica. E’ che risulta molto difficile fare progressi su queste materie in mezzo a una crisi economica di vasta portata”.
Parole apprezzate sia dalla parte democratica, vicina ad Obama, sia da alcuni esponenti repubblicani tra cui il senatore Alexander Lamar, che spera nel concepimento di una legge bipartisan, che limiti le emissioni di zolfo, mercurio, azoto e carbonio.
Tuttavia, considerato il rischio che i democratici possano perdere la maggioranza del Senato, da parte di alcuni critici c’è perplessità sul fatto che Obama riesca ad affermare le proprie speranze in un testo legislativo.