• Articolo , 6 ottobre 2009
  • Obama ordina ai dipartimenti federali di tagliare le emissioni

  • Il buon esempio del Governo statunitense in materia di tutela ambientale e climatica inizia dalla fondamenta. E il Presidente impone alle agenzie federali entro 90 giorni per fissare obiettivi di riduzione delle emissioni

(Rinnovabili.it) – Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha chiesto al suo governo di dare il buon esempio in materia di cambiamenti climatici, imponendo a tutte le agenzie federali di fissare entro 90 giorni dei personali obiettivi di riduzione delle emissioni al 2020. L’invito è quello a mettere in campo misure per aumentare l’efficienza energetica, ridurre il consumo di carburante per i veicoli di servizio, rivolgere maggiore attenzione alle risorse idriche e ai rifiuti, con il beneficio collaterale di un risparmio in termini economici. “In quanto tra i più grandi consumatori di energia nell’economia degli Stati Uniti, il governo federale può e deve dare l’esempio”, ha detto Obama.
Il Presidente ha dunque firmato un ordine esecutivo contenente le nuove norme che saranno adottate come parte di un più ampio tentativo dell’amministrazione di realizzare un’economia ad energia pulita. In sintesi entro il 2020, i dipartimenti federali dovranno ridurre il consumo di carburante dalle loro flotte ufficiali del 30% e mostrare un miglioramento del 26% in termini di efficienza nell’utilizzo dell’acqua.
Entro il 2015, inoltre, le agenzie dovranno riciclare il 50% dei rifiuti, o destinarli a progetti alternativi lontano dalle discariche e tutti gli edifici dovranno soddisfare le nuove norme in materia di sostenibilità ed efficienza.